Disegno e grafica Web Sergio Vaccher © 2014 Tutti i diritti sono riservati

 email:sezione@afnifvg.org     webmaster:webmaster@afnifvg.org webmaster@afnifvg.org

Sezione Friuli Venezia Giulia Immagini del Mese

WILLY DI GIULIAN GLANZLICHTER 2013

Immagini dei nostri soci segnalate ai concorsi  Aggiornamenti o Nuove  Gallerie

AFNI, sorta a Milano nel 1989 per iniziativa di alcuni prestigiosi fotonaturalisti d'Italia, si è diffusa su tutto il territorio nazionale con sezioni operative soprattutto al centro e al nord. Costituita per valorizzare le potenzialità della fotografia naturalistica, per una migliore conoscenza, documentazione e divulgazione delle caratteristiche degli ambienti naturali, per prima colse l'esigenza di affrontare decisamente il problema dei possibili danni, direttamente arrecati alle specie viventi dal fotonaturalista, culturalmente impreparato o reso incauto dal desiderio di successo. Ancora oggi questo è uno dei punti qualificanti dello statuto dell'Associazione che si è posta l'obiettivo di diffondere le conoscenze naturalistiche tramite nuovi modi di fare fotografia, finalizzati alla ricerca di immagini ricche di contenuto e particolarmente significative, oltre che tecnicamente corrette ed esteticamente apprezzabili.

La fotografia naturalistica come fatto di cultura :

L'A.F.N.I., Associazione Fotografi Naturalisti Italiani, intende la fotografia naturalistica come fatto di cultura, come mezzo per raccontare uno degli infiniti capitoli del grande libro della Natura. Per fare questo è importante che il fotografo capisca che è essenziale "l'ecologia" del soggetto, sia esso un ambiente nel suo complesso, una singola specie o una situazione di comportamento.Solo allora potrà ritenersi un fotografo naturalista. Questa visione di una fotografia più culturale è particolarmente importante oggi che l'ambiente subisce violenze di ogni genere, poiché l'etica del fotonaturalista scaturisce proprio dalla conoscenza e senza di essa egli rischia di trasformarsi in vandalo.La foto, insomma , non concepita come una serie di scatti carpiti vagando con il teleobiettivo e privilegiando esclusivamente l'aspetto "sportivo", la rapidità di messa a fuoco, o la "difficoltà" del soggetto. Queste sono le condizioni al contorno, certamente importanti, indispensabili e suggestive, ma ciò che conta è soprattutto il senso del "discorso".

E' con questa mentalità che l'A.F.N.I. si propone, attraverso le attività coadiuvate  dal Consiglio direttivo, da quelle organizzate a livello locale dalle Sezioni, e dal contributo di tutti i soci, di dare un aiuto concreto alla conoscenza e quindi alla tutela del nostro patrimonio naturale.



 GABRIELE BANO ASFERICO 2013

   Prati stabili Magredi Friulani   Foto Sergio Vaccher

Nella pagina “comunicazioni”  la descrizione degli eventi